martedì 30 gennaio 2018

Daredevil seconda stagione

Seconda stagione che inizia piu' ambiziosa , visto il riscontro gradito dal pubblico della prima, introducendo due importanti personaggi , Elektra e il Punitore. Elektra secondo me è stata resa un po' anonima con un costume diverso dal classico dei fumetti , che è interamente rosso , e non mi ha convinto neanche come personaggio e attrice. Mentre il Punitore l'attore è decisamente nella parte , anche se il Punitore è piu' grosso fisicamente nei fumetti , e anche il costume non gli hanno messo il tipico teschio che lo contraddistingue , emulando un po' Daredevil che nella prima stagione aveva un costume prototipo.
La trama mi è piaciuta meno , perchè è piu' incentrata sui nuovi coprotagonisti e la malavita irlandese, e la puntata migliore è quella in cui ricompare Kingpin , ora detenuto in prigione, ma che riesce a comandare anche da li.
La parte finale della stagione un po' banale e incentrata nel combattimento contro una setta cinese chiamata "la mano" , che mi ha ricordato i nemici delle tartarughe ninja.

mercoledì 26 aprile 2017

The walking dead - stagione 7


Riprendo la serie tv dalla settima stagione , dopo aver saltato totalmente la quinta e la sesta per stanchezza.
La prima puntata inizia col botto , ritrovo un nuovo cattivo  (Negan) che spacca ! nel vero senso della parola , e molti zombi ,un paio di morti illustri ,  insomma una delle puntate piu' belle di sempre.
Poi ritrovo il mondo di TWD suddiviso in zone controllate da gruppi formatisi dal caos , e sono:
 il Regno , capeggiato da Ezekiel ,un tizio rasta con una tigre al suo seguito ,
Alexandria capeggiata da Rick ,
la discarica delle amazzoni ,
Hiltop capeggiati da un "politico di comodo" e da Jesus ,
infine ci sono i Salvatori capeggiati da Negan che controlla tutto e tutti.
Una volta capita la situazione geografica , pero' la vicenda si sviluppa poco , assistiamo alla sudditanza e sottomissione di tutti verso Negan che puo' tutto, fino a giungere ad uno scontro , che tra l'altro non è decisivo in quanto rimanda ad una guerra che si svolgerà nella prossima stagione.
Tra l'altro non ci sono puntate singole degne di nota , se non altro c'è l'interesse di questa specie di scacchiera dove le pedine si muovono lentamente , come un pedone.
C'è interesse verso questo nuovo nemico ,Negan, che sostituisce in pratica il Governatore , ed è recitato in modo originale.


sabato 18 marzo 2017

Ghostbusters

Il nuovo film , visto non al cinema , ma senza fretta e senza aspettarselo , su sky disponibile da alcuni giorni , in fondo è un film che rispetta i due precedenti. Preceduto dalle polemiche dalla presenza delle protagoniste donne, e non dei vecchi(ormai leggendari) come sembrava e si vociferava avesse dovuto essere da alcuni anni , ecco ,  le polemiche mi hanno influenzato sicuramente nel non vederlo presto , anche se il trailer non mi sembrava male.
In fondo guardarlo in un giorno qualunque , il film è piacevole , niente di che , ma comunque piacevole , in fondo rispetta quella leggerezza che avevano i Ghostbusters originali , senza esagerare in cose nuove , anche se sono presenti , ad esempio le nuove armi.
Ma la cosa che piu' mi ha colpito è stata la presenza dei cameo di tutti i protagonisti dei capitoli originali , non lo sapevo e non me lo aspettavo (la presenza di tutti),forse di alcuni si , è stata una bella sorpresa , ma mi ha fatto comprendere come passa il tempo. Vederli tutti in sequenza fa un effetto del tempo che è passato , del fatto che non abbiano voluto essere ancora i protagonisti , come fosse un segno del tempo che passa a lasciare ad altri(e) questo compito di proseguire.
Il film inizia in modo divertente lasciando spazio poi al classico azione cerca fantasmi , pero' scemando un po' nelle battute che diventano un po' stupide , anche un po' troppo bambinesche. Anche le motivazioni forse a formare il gruppo sono piu' spicciole rispetto ai Ghostbusters originali , serie ,ma risolte in modo piu' spicciolo.
Comunque ripeto meglio di quanto mi aspettassi , il film rispetta i capitoli precedenti.
P.S. bellissimo il videogioco uscito alcuni anni fa , uno dei videogiochi piu' belli di tutti i tempi.







sabato 28 gennaio 2017

The night of



Una serie scoperta da una bestlist serie tv del blogger Rrobe , ed in effetti ne è valsa la pena.
Otto puntate che osano , la prima molto interessante che fa venir voglia di seguire le altre puntate.
Ci sono concetti molto reali e non detti o nascosti della nostra società, c'è una parte che ricorda un po' "fuga da alkatraz" , per la vita da carcerato senza fuga pero' , e anche "Twin Peaks" con una novella Laura Palmer ovvero Andrea Cornish.
E' una vicenda che può accadere a chiunque , in qualsiasi ambito di cascare in mezzo a vicende a noi estraneee e cascarci all'improvviso.
Da considerare come ottima prova da attore , l'avvocato scapestrato John Stone interpretato da John Turturro, e la presenza di personalità famose nel mondo del cinema.
Il finale secondo me forse è un po' deludente , c'è una specie di pareggio , visto la trama coraggiosa il finale è tiepido, però ne vale la pena di seguire le 8 puntate.

mercoledì 7 dicembre 2016

westworld



Serie tv 2016 , che ho iniziato a vedere per la presenza di Antony Hopkins ed inoltre conoscevo bene il vecchio film (1973), che credo lo vidi circa 30 anni fa .   Gli episodi sono molto interessanti per la duplice ambientazione , il western ed il presente tecnologico , la trama quindi spazia tra rimandi a "matrix"(reale/non reale) e a semplici sparatorie nel west . Ci sono alcune puntate che come normale sono il culmine della trama , altre puntano a stupire , una in particolare mi ha infastidito invece per la volgarità e stride con tutte le altre . Il finale mi è piaciuto , perchè ha puntato piu' sulla soluzione psicologica , sulla presa di coscienza dei robot , che sulla azione o sulle vicende dei personaggi , comunque spiegate anche quelle. Serie completa e autoconclusiva , anche se pare ci sarà sicuramente una seconda serie. Secondo me sarà difficile ripetere la qualità di questa , primo perchè ormai i temi sono stati sviluppati , ormai si sa il funzionamento , potrebbero addirittura cambiare completamente ambientazione , forse i samurai , che già mi sembra meno interessante come tema.

martedì 22 novembre 2016

The young Pope


La serie TV Sky del premio oscar Paolo Sorrentino , si presenta come storia dal ritmo calmo , ma con aspetti e dialoghi intimi e introspettivi , dialoghi diretti tra le mure del Vaticano col young pope , mentre forse prima l'abitudine alla apparenza e al non detto era ormai prassi anche li. Sorrentino sembra dire , almeno questo mi pare il messaggio che ho colto , che se incomincia il Vaticano ad essere piu' vero e diretto , allora anche fuori nella vita della gente comune sarà lo stesso. La serie è costellata da immagini e riprese molto belle , nonostante le ambientazioni non siano varie (la maggior parte ricostruite a cinecittà) .  Secondo me gli attori sono molto bravi Jude Law , e anche Silvio Orlando che all'inizio sembra un po' stonare , poi ci si adatta al suo modo di recitare , e anche Diane Keaton sembra quasi una suora mancata nel reale.  Nelle prime puntate il young pope sembra essere molto visionario estremista , per poi normalizzarsi.

lunedì 3 ottobre 2016

Olimpiadi

vogliono assolutamente le olimpiadi a Roma 2024 , strano , non si è mai visto tanto interesse da parte dei parrucconi per questo evento. Sentono odore di soldi , di commesse milionarie  , budget illimitati , ed in questo mare di soldi è difficile controllare, qualche milioncino li , qualche milioncino là. S'è visto persino un baciamano , non sanno piu' cosa fare. La vacca da mungere sembra sparire. Ecco le vostre olimpiadi :